Venti di pace sul Caucaso

Stampa
Roma 18 ottobre, ore 15.00 - Presso la Facoltà di Scienze Politiche della 3a Università di Roma, si è tenuta una interessante e seguita sessione dal titolo “Diplomazia Parallela: Venti di Pace sul Caucaso”. All’incontro hanno partecipato Leopoldo Nuti, Professore di Storia delle Relazioni Internazionali alla 3a Università di Roma, Francesco Guida, Preside della Facoltà di Scienze Politiche della 3a Università di Roma, Alberto Basciani, Ricercatore Universitario presso la 3a Università di Roma, Gaga Shurgaia, Ricercatore Universitario presso la Cà Foscari di Venezia, e Franco Vaccari, Presidente dell’Associazione Rondine, Cittadella della Pace – Arezzo. Si è partiti dal racconto di come, dopo la guerra russo-georgiana dell'agosto 2008, gli studenti dell'Associazione Rondine, Cittadella della Pace – Arezzo abbiano lanciato un Documento in 14 punti per risolvere le ostilità. Approvato all'unanimità nel corso della prima Conferenza internazionale dei popoli del Caucaso, il documento rappresenta a tutt’oggi uno splendido esempio di diplomazia parallela che ha trovato un forte appoggio e consenso presso le istituzioni Italiane e dell'UE. Durante l’incontro, quindi, è stato raccontato il recente viaggio del luglio 2010, che ha portato nel Caucaso del Sud i ragazzi dell’Associazione Rondine, che provengono da luoghi di conflitto, quali i Balcani, il  Medio Oriente e la Sierra Leone a compiere una missione di Amicizia incontrando le autorità del luogo che hanno ricevuto il Documento direttamente dalle loro mani. I docenti presenti hanno contribuito a spiegare le ragioni e le prospettive di un conflitto non troppo conosciuto.